Che cos’è la salute ?

Come preservarla e farla fiorire sia per noi che per le generazioni future ?

Il mondo medico e paramedico, così come i pazienti, sono radicalmente divisi rispetto al modo di curarsi. Il dibattito su quale tipo di metodo di cura da adottare non è ancora finito. Ossessionati dalla malattia, si dimentica di centrarsi su ciò che è fondamentale: la salute.

In attesa, secondo l’OMS, “una bomba a scoppio ritardato, economica e sociale, si sta preparando: vista la crescita vertiginosa delle malattie depressive e ansiose, saremo costretti a confrontarci con uno dei più grandi problemi di salute negli annni a venire.

” La depressione diventerà la seconda causa d’ invalidità nel mondo, dopo i disturbi cardiovascolari”.

E se, per far fronte a questa situazione, usciremo dallo sterile dibattito sulla malattia ?

Siamo concepiti per la vita

Innanzi tutto è bene ricordare che il nostro corpo è concepito per la vita e per il piacere e non per la malattia, la sofferenza e la morte prematura.

Il corpo è biologicamente strutturato per mantenersi costantemente in forma e in buona salute, autogenerarsi e autoguarirsi. Ricordatevi che a ogni respiro, senza che noi vi prestiamo attenzione, centinaia di milioni di reazioni chimiche accadono, per rispondere ai bisogni di ogni funzione dell’organismo. La nostra unica responsabilità nel mantenimento di questo equilibrio è di rispondere ai segnali corporali che riceviamo, allo scopo di compiere un cambiamento nelle nostre vite.

Il nostro corpo è il più raffinato di tutte le tecnologie esistenti.

Il numero di individui che hanno perso la fiducia nel loro corpo e che non sono più coscienti delle proprie capacità innate è senza precedenti. Il riflesso non è più di ascoltare e di comprendere per mantenere o fare fiorire la salute, bensì quello di dirsi che se i sintomi ci sono, la medicina, qualunque essa sia, se ne occuperà.

Di cosa dovrebbe essere capace una persona di buona salute mentale ? :

  • realizzarsi
  • superare le normali tensioni della vita
  • effettuare un lavoro produttivo
  • contribuire alla vita del suo ambiente.

Valutatevi in queste diverse capacità, dandovi una probabilità su 10:

  • A che punto siete delle vostre capacità di realizzarvi pienamente? Riuscite a superare le tensioni della vostra vita? A realizzare un lavoro produttivo? A contribuire alla vita del vostro ambiente quotidianamente ?
  • Siete sempre capaci di adattarvi alle diverse situazioni frustranti della vostra vita? Nei momenti difficili da attraversare ? Nel risolvere i problemi ? Avete sufficientemente fiducia in voi per adattarvi ad una situazione per la quale pensate che non potete fare niente per cambiarla o a rilevare direttamente le vostre mancanze per lavorarci sopra e modificarla ?

 

Molti sono i fattori di rischio che indeboliscono la salute mentale, ne citeremo solo alcuni:

  • delle pressioni socio-economiche persistenti,
  • un cambiamento sociale rapido,
  • la violazione dei diritti dell’uomo,
  • la discriminazione come donna,
  • l’esclusione sociale,
  • delle condizioni di lavoro faticose,
  • un modo di vita malsano,
  • la pressione generata dai rischi costanti di violenza o di cattiva salute fisica.

E molti altri ancora ….

 

Valutare la propria salute mentale è importante

Prima di tutto vi valuterete secondo questi criteri che vi faranno rendere conto di come la vostra salute mentale è, o è stata, messa a rischio (o al peggio) attraverso le difficoltà sociali (familiari, amorose, amichevoli e professionali). Potete, da qui, comprendere meglio il MAL-ESSERE che provate o avete provato in certi periodi della vostra vita.

Non sono i fatti che ci rendono malati, ma gli effetti soggettivi negativi che essi producono su di noi e che non sappiamo gestire. Imparare a dinamizzare la nostra salute mentale per gestire questi effetti è di importanza capitale.

Le malattie non ci arrivano per caso, un bel mattino, senza preavviso.

Il nostro malessere si esprime prima nel nostro entourage e nel nostro ambiente prima di prendere la via del corpo.

In occidente non siamo educati agli studi del linguaggio del nostro entourage ambientale e del nostro corpo. Dobbiamo imparare a osservare. E’ necessario imparare a tradurre questi messaggi emozionali in parole e osservare da quanto tempo questo tipo di situazione ricorre, oltre a come poter fare per pulire il nostro passato e agire nel presente per porgli fine.

Il corpo, attraverso il risentito che risveglia in noi, è la miglior guida e consigliera che ognuno di noi possa avere per comprendere la propria vita e le sue sofferenze.

Ci dà sempre così tanti indizi su ciò che potremmo vivere sia per coltivare la gioia che per scoprire ciò che ci genera il malessere nelle nostre vite e porvi rimedio.

Realizzando che la salute è l’espressione del nostro ben-essere fisico, mentale e sociale, possiamo affermare sempre più che è il nostro bene più prezioso.

Tendere ogni giorno verso più salute, è tendere verso più ben-essere. Cos’è il ben-essere senza la gioia di vivere ?

E’ il ben-essere che porta l’abbondanza nelle vostre relazioni amorose, familiari e professionali, non il mal-essere.

Necessario imparare a gestire la propria salute fisica e mentale diversamente dall’uso di medicine, di cure o di droghe di tutti i generi.

Scegliere di investire in questa via vi porterà ogni giorno vantaggi e il vostro investimento si ripercuoterà sulle generazioni a venire attraverso l’educazione che avrete dato ai vostri figli.

Che la salute mentale, sociale e fisica sia con voi!!!

 

IL PERCORSO ASI vi aspetta per iniziare sul serio la vostra vera vita !

Il PERCORSO DI FORMAZIONE ASI si trasforma
OFFRENDO nuove possibilità.

Si potrà usufruire del PREZZO SPECIALE RIDOTTO
VUOI CONOSCERE I TERMINI DI QUESTA NUOVA OPPORTUNITA’ ?
Puoi farlo anche TU!

Contatta la segreteria!
Aspettiamo anche TE!